logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

SELEZIONATI DA MATERIALIEDESIGN: AGAPECASA E I TAVOLI DI MANGIAROTTI

Alt: "materialiedesign_selezionati_da_Mangiarotti_Agapecasa_Tavolo_Asolo_Copertina"

Angelo Mangiarotti, ha applicato il suo ingegno alle diverse scale di progetto, dall’architettura al design; pur essendo uno dei portavoce del funzionalismo più rigoroso non ha mai tralasciato, nei suoi disegni, l’eleganza e la bellezza. I suoi pensieri progettuali si spingono oltre gli ambiti più tradizionali e arrivano fino alla scultura. Ha impiegato materiali e processi produttivi coerenti con la sua epoca, ha coniugato etica ed estetica, consapevole anche dell’importanza dei valori morali.

Alt:"materialiedesign_selezionati_da_Mangiarotti_Tavoli_Agapecasa_Asolo_Salone"

Agapecasa con “Mangiarotti collection” propone prodotti originali, funzionali e attuali.
Una collezione di mobili realizzati partendo da modelli progettati da Angelo Mangiarotti, classici del design, verificati e aggiornati in pieno accordo con lo Studio Mangiarotti; la collezione comprende sedute, tavoli e librerie oltre ad alcuni piccoli oggetti decorativi che raccontano la poliedricità del progettista. Le soluzioni progettuali di Mangiarotti, tra cui i suoi tavoli, appaiono ancora oggi brillanti nella ricerca di una semplicità non ovvia, per la qualità dei dettagli e per il rigore compositivo, per la chiarezza costruttiva e l’armonia delle proporzioni che la definiscono.

Alt:"materialiedesign_selezionati_da_Mangiarotti_Agapecasa_Tavolo_Compensato"

Il tavolo “Compensato” è realizzato con sottili elementi che, attraverso le curvature a cui sono sottoposti, si irrigidiscono conferendo stabilità e resistenza a una struttura fatta di pochi segni, e che, nel disegno rastremato della gamba, trova slancio e leggerezza. Un sistema costruttivo inizialmente previsto per essere smontabile, che poteva generare anche sgabelli, panche e divani-letto, un progetto che aveva impressionato e ottenuto il plauso del grande Alvar Aalto a metà degli anni Cinquanta. I tavoli sono realizzati in multistrato di betulla con finitura rovere naturale, rovere bruno o rovere scuro e sono disponibili in diverse forme e misure.

Alt:"materialiedesign_selezionati_da_Mangiarotti_Agapecasa_Tavolo_Asolo"

“Asolo” sfrutta le qualità di resistenza della materia lapidea, impiegata qui come unico materiale costruttivo. Il tavolo è composto da un piano con due “asole“ nelle quali si innestano due lastre/montanti dello stesso spessore; il bloccaggio verticale del piano è determinato dalla forma trapezoidale dei montanti, l’inclinazione di questi aumenta la stabilità del tavolo. “Asolo”, non può essere semplicemente inserito nella categoria dei tavoli ma è espressione dell’oggetto “minimal“, ottenuto non seguendo la moda ma attraverso la conoscenza della materia, sempre in anticipo rispetto alle questioni di stile.

Alt:"materialiedesign_selezionati_da_Mangiarotti_Agapecasa_Tavolo_More"

Angelo Mangiarotti ha un ruolo fondamentale nella scrittura della storia dei tavoli moderni, di cui “More” rappresenta l’episodio conclusivo. L’elemento è composto da un semplice piano in granito nel quale si incastrano 4 gambe di acciaio dal profilo doppiamente inclinato. All’estremità superiore, nel punto di contatto con il piano, la sezione della gamba diventa tronco-conica, e si offre all’incastro col piano con la soluzione del “giunto a gravità”. La soluzione originale prevedeva l’uso di piani esclusivamente in marmo. Avendo incluso anche l’impiego di piani in legno è stata adottata una soluzione tecnica di fissaggio meccanico in acciaio.

 

Post a Comment