logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

Riciclato, riciclabile e bello

Quando ricicli una bottiglia di plastica stai facendo qualcosa di buono, quando ne ricicli 111 stai facendo qualcosa di grande“. Questo è uno degli slogan di Emeco, azienda che, da oltre 50 anni, promuove l’uso intelligente dei materiali di riciclo e vanta collaborazioni con designers del calibro di StarckNendo.

alt="ecodesign-emeco-navychair-111"Dal 1944 produce le proprie sedie impiegando materiali riciclati o riciclabili. Tra i vari modelli, la storica sedia 1006, progettata inizialmente per i sottomarini, è prodotta con l’80% di alluminio riciclato ed è riciclabile al 100%.  La sedia 111, che è una rivisitazione della classica Navy chair, è prodotta in collaborazione con Coca-Cola, impiegando proprio 111 delle loro bottiglie in plastica.

alt="ecodesign-ikea-cucinariciclata"

Tra le proposte più recenti, la nuova cucina ecosostenibile proposta da Ikea prodotta con legno e plastica riciclati. La lamina che riveste le ante è realizzata con 25 bottiglie in PET da mezzo litro provenienti dalla raccolta differenziata delle città giapponesi. In questo processo la bottiglia, da elemento di scarto, si trasforma in superficie durevole (garantita per 25 anni)

oltrechè molto attuale per la sua finitura nero matte.

alt="ecodesign-shigeruban"

In architettura, Shigeru Ban ha fatto dell’uso consapevole dei materiali poveri e riciclati il suo stile. Ha realizzato con i tubi di cartone vere e proprie strutture architettoniche di natura temporanea sviluppando sistemi costruttivi inediti e sperimentando l’utilizzo dei tubi in alternativa al più classico pilastro.alt="ecodesign-cappellini-wiggleside-frankoghery"

Anche l’architetto americano Frank O. Gehry, ha usato spesso materiali inusuali sia in architettura che sull’arredo e infatti, già nel 1972, ha disegnato l’iconica sedia Wiggle Side prodotta da Vitra, un’onda di cartone durevole, confortevole e robusta.

alt="ecodesign-maurizioorrico-casaclochard-corvascedesign"

Sempre con il cartone ma in forma di “lastra” è stato possibile costruire piccoli e graziosissimi rifugi per i clochard milanesi; proprio nei giorni scorsi sono state consegnate le prime 10 casette pensate dall’artista Maurizio Orrico e realizzate da Corvasce design che da anni produce arredi in cartone per allestimenti e negozi. Le casette sono montabili e smontabili in 3 minuti e facilmente trasportabili, decisamente un gran bel regalo per chi una casa non ce l’ha.

Post a Comment