logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

Expo e FuoriExpo: un percorso di design

In questi giorni abbiamo raccolto alcuni indirizzi di luoghi che a Milano creano quella magica atmosfera che si respira anche al fuori Salone ovvero l’Expo in città, noto anche come Fuori Expo.

alt="milano-expo-tour-triennale-arts-and-food-design"

Partiamo da Cadorna dove in Triennale ci aspetta l’imperdibile appuntamento con un padiglione esterno all’Expo: Arts & food, una mostra curata da Celant,  che spiega la relazione tra arte e cibo.
alt="milano-expo-gate-scandurra-studio-castello-sforzesco"
Passiamo poi da ExpoGate, il progetto di Scandurra Studio che svetta davanti all’ingresso del Castello Sforzesco. Meeting, musica, cene all’aria aperta saranno organizzati per tutta la durata della manifestazione.alt="milano-expo-tour-cascina-cuccagna-architettura-eventi"
 Adiamo a curiosare anche in Cascina Cuccagna che ospita chef, incontri tematici, laboratori con lo scopo di educare sull’importante tema del cibo, giocando e mangiando.alt="milano-expo-inaugurazione"
Ieri invece con grande entusiasmo siamo stati all’Expo nella giornata inaugurale. Abbiamo goduto dello spettacolo della cerimonia, orgogliosi di avere ancora un’Italia capace di rendere un’opera immensa come questa.
alt="olimpusdigitalcamera"
E come ricorda Fabio Novembre dal suo Facebook, l’Italia è “un popolo di poeti di artisti di eroi di santi di pensatori di scienziati di navigatori di trasmigratori” epigrafe che campeggia sul Palazzo della Civiltà Italiana rimasto dall’Esposizione Universale di Roma che si sarebbe dovuta tenere nel 1942.
alt="milano-expo-palazzo-italia-nemesi-studio"
Ma di questo Expo quali sono gli edifici che resteranno? Palazzo Italia di Nemesi Studio che abbiamo visitato soffermandoci sui particolari, cercando di scoprire la particolarità costruttiva, guardando da vicino i pannelli in cemento biodinamico (materiale che abbatte gli inquinanti presenti nell’aria e fatto per l’80% di materiale riciclato).
alt="milano-expo-supermarket-coop-future-food-district-carlo-ratti"
Subito dopo una visita al supermercato del futuro, nel Future Food District di Coop, opera dello studio Carlo Ratti Associati; curato nei minimi dettagli sembra una boutique altamente tecnologica e sofisticata dove però fare la spesa e scoprire curiosità e informazioni sul prodotto è semplice e interattivo.
 
Ci piace essere ottimisti su questa manifestazione. Nei prossimi mesi continueremo un racconto fatto di tutto quel che riguarda l’architettura e il design di Expo2015.
Post a Comment