logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

Design e architettura in alta quota

Trasformiamo la classica gita in montagna del periodo natalizio in un tour dedicato alle tracce che l’architettura ha lasciato sulle Alpi italiane. Da Zaha Hadid a Citterio passando per Mollino tra rifugi ed hotel dotati di ogni confort.

alt="altaquota-architettura-plandecoronas-museo-zahahadid"Partiamo dal museo che Zaha Hadid ha progettato per Rheinold Messner a Plan de Corones; un luogo dedicato alla storia dell’alpinismo tradizionale, letteralmente arroccato sulla montagna e che permette uno sguardo a 360° sul paesaggio sentendosi parte del paesaggio stesso.

alt="altaquota-architettura-borcadicadore-progettoborca-edoardogellner"

Facendo un tuffo nella storia dell’architettura invece passiamo dal villaggio Eni di Borca di Cadore, progettato tra gli anni ’50 e ’60 da Edoardo Gellner collaborando, per alcune parti, con Carlo Scarpa; il villaggio faceva parte delle destinazioni di vacanza degli allora dipendenti di Eni. Oggi è la meta di visitatori curiosi d’architettura, è una location perfetta per servizi fotografici e dal 2014, è stato approvato Progetto Borca, un progetto di riqualificazione funzionale, culturale ed artistico che lo rivitalizzerà completamente.

alt="altaquota-architettura-carlomollino-casacapriata-gressoney"

Casa Capriata di Gressoney è un rifugio in alta quota ispirato alla tipica “architettura walser” in pietra e legno della val d’Aosta che è stato sviluppato a partire da un’opera incompiuta degli anni ’50 di Carlo Mollino che al tempo rappresentò un manifesto di sperimentazione per l’innovazione dei materiali scelti e delle tecniche costruttive. Oggi è stato fortemente voluto dal Comune di Gressoney Saint Jean in collaborazione con il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino.

alt="altaquota-architettura-bormio-hotelheden-citterio"

Terminiamo il tour d’architettura in alta quota con una location contemporanea e piena di comfort quale è l’hotel Eden di Bormio. Il progetto è una delle recenti opere dello studio Citterio e si presenta dall’esterno con una sequenza di piccoli edifici alti e stretti uniti dai corpi scala in vetro. E’ situato a pochi passi dal centro in posizione strategica per gli impianti di risalita e dotato di un centro benessere con sauna e bagno turco in cui rigenerarsi dopo una giornata di sport.

alt="altaquota-architettura-bormio-hotelheden-citterio (2)"

Il comfort è al centro delle attenzioni che l’hotel dedica ai propri clienti a partire dall’armonia delle 27 lussuose camere e suite completamente rivestite in rovere BIO europeo che regala un’atmosfera confortevole e dona benessere all’organismo contribuendo ad abbassare la frequenza dei battiti cardiaci e rendendo il sonno più riposante.

Post a Comment