logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

Cinque domande a Federico Delrosso

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Teca house"

Federico Delrosso, architetto e designer di origini biellesi, opera a livello internazionale dal 2001 nel suo studio di Milano Federico Delrosso Architects, occupandosi di architettura, interior e product design.

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Ritratto"

  • Un progetto che ti racconta?

Direi senza dubbio il progetto in corso Teca house che stiamo raccontando a Venezia in occasione della Biennale di Architettura presso Palazzo Mora, con l’installazione “work in progress dove raccontiamo la trasformazione  “live” del paesaggio attraverso un progetto di architettura. Teca house rappresenta un progetto di sintesi del mio lavoro di architetto, coinvolgendo tutti gli aspetti architettonici e paesaggistici con un piccolo ma delicato intervento sulle colline Biellesi, mia terra di origine.

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Teca house - Render"

  • Un oggetto della storia a cui non rinunceresti mai?

Il piccolo banco da falegname che mio nonno mi regalò credo all’età di 8 anni, lo porto sempre con me in ricordo delle giornate trascorse nel suo laboratorio di falegnameria, forse l’inizio della mia passione per la creatività. Rappresenta per me l’icona della mia storia

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Oggetto a cui non rinunciare"

  • Il materiale preferito?

Il ferro nella versione nera con ceratura, perché esprime nel suo aspetto visivo e tattile la magia della materia naturale (ossidi di ferro) che si trasforma attraverso processi chimici.

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Materiale preferito - Ferro"

  • La casa descritta in pochi aggettivi?

La casa è riparo, identità, anima.

alt="Cinque domande a - Federico Delrosso - Loft JO"

  • Il luogo preferito?

Il mediterraneo.

Post a Comment