logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

La finitura “matt” nell’interior design

alt="Finitura matt - opaca - Interior design - Studiocarta - Ristrutturazione - Milano"

Tradotto letteralmente significa opaco; al termine “matt”, nel mondo delle finiture per l’interior design, si aggiungono gli aggettivi “polveroso” e “materico”, segni caratterizzanti di tanti spazi contemporanei e di tanti oggetti (che un tempo erano considerati preziosi solo se lucidissimi). Nell’interior design la finitura opaca, tra pietre, intonaci, cementi e legni, è trasversale a qualsiasi ambiente regalando al tatto un’esperienza delicata e sensuale e alla vista una sensazione pacata e rilassante. E’ opera di STUDIOCARTA una recente ristrutturazione, per una giovane coppia dedita alla creatività e alla musica, in cui i colori polverosi, soft e super-matt diventano cifra stilistica del progetto; la palette cromatica tocca i toni più delicati del rosa, del verde, dei grigi e tutto si amalgama e si traduce in un equilibrio che ammorbidisce l’ambiente trasmettendo tranquillità.

Photo credits STUDIOCARTA

alt="Finitura matt - Opaca - Pittura murale - Wall & decò - Christian Benini"

Le pitture da parete possono raggiungere l’aspetto “flat matt”; Wall&Decò propone un prodotto di altissima qualità, senza odori, senza solventi, adatto anche all’ambito sanitario e con massima opacità. Lo studio di abbinamenti, messo a punto dal designer Christian Benini, è a completamento ed in combinazione alla vasta collezione di carte graficizzate. La palette è divisa in 4 sezioni, per un totale di 20 colori, prevede una scala cromatica che va dai colori naturali e minimali alle cromie più forti e restituisce un’impressione vellutata e morbida.

Photo credits wall&decò

alt="Finitura matt - Opaca - Pigmenti piastrelle in cemento - Gypsum - Arte - Diego Vencato"

Diego Vencato e Marco Merendi hanno realizzato, per Gypsum Arte, una collezione di piastrelle in cemento colorato di diverse geometrie e dimensioni, con toni desaturati e materici che trasferiscono una sensazione tattile delicata e soft, caratteristiche che solo raramente vengono attribuite al cemento. Il prodotto è adatto all’uso indoor e outdoor, per qualsiasi ambiente, per qualsiasi superficie orizzontale o verticale, è resistente alle macchie, è adatto per l’architettura residenziale come per il contract (supportando anche l’alto calpestio).

photo credits Federico Ferramola, Diego Vencato

alt="Finitura per interni matt - Opaca - Sanitari Simas"

Anche il mondo del bagno è contaminato in maniera sempre più frequente dal trend della finitura matt; i sanitari in ceramica, così come il contesto in cui sono inseriti, diventano opachi e vellutati. Simas propone una collezione di 8 colori matt che vanno dal bianco al pervinca e contestualizza i sanitari in ambienti dall’aspetto morbido e completamente opaco, cosa inimmaginabile fino a pochi anni fa per un’ambiente come il bagno in cui la facilità di pulizia sembrava essere garantita solo dall’uso (e dal luogo comune) delle superfici lucide.

Photo credits Ceramiche Simas

alt="Finitura matt - Opaca - Kerakoll - Design house - Microcemento - Microresina - Microrivestimenti"

Kerakoll ha messo a punto una serie di finiture tra resine, cementi, microrivestimenti, pitture e smalti che permettono di pensare gli ambienti interni come superfici amalgamate le une alle altre, che sfumano tra loro restituendo un’idea di rigore formale e materico, dimenticando la divisione netta tra superfici verticali ed orizzontali ma permettendo al contrario continuità visiva, tattile, cromatica. Le finiture sono perfette per le ristrutturazioni in cui gli ambienti mantengono i materiali originali ma il “look” vuole essere rivisto; così il trattamento superficiale passa sopra agli elementi esistenti creando un effetto minimale in cui il tocco matt è una parola d’ordine per dare valore al senso del tempo, alla storia degli ambienti.

Photo credits Kerakoll

alt="Finitura matt - Opaca - Materialbord -Colorboard - Color palette"

La finitura lucida insomma per una certa epoca ha rappresentato una sorta di dimostrazione di eleganza e qualità ma nell’ultimo decennio una patina velata ha spesso desaturato i colori, tolto le vetrificazioni e sugli oggetti di uso comune come sulle automobili e sugli interni, la “mano” opaca, quasi vellutata, tipica di certi materiali, è diventata un imperativo e un’espressione di ricercatezza e stile contemporaneo.

Post a Comment