logo [vc_empty_space height="10px"] Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat. [vc_empty_space height="10px"]

I SOMMELIER HANNO UNA NUOVA “CASA”

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-interni-reception-biblioteca-copertina"

La nuova sede nazionale di AIS (Associazione Italiana Sommelier) a Milano è la rappresentazione di una sinergia del saper fare italiano; una “casa” in cui, se l’attività primaria è la divulgazione della cultura del vino, l’intenzione è  quella di rendere possibile un racconto complessivo sulla cultura italiana, anche attraverso le scelte architettoniche e di arredo. Il progetto consiste nel recupero e nella riqualifica di due edifici di natura industriale costruiti nel 1961 nel quartiere di Lambrate.

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-cortile-coworking-Moroso"

L’intervento architettonico curato da Bertero Projects, nel rispetto della  natura dei luoghi, ha ripensato lo spazio adattandolo, senza forzature, alle nuove esigenze funzionali. Nel primo edificio trovano spazio una biblioteca tematica, una cantina con l’esposizione di circa tremila bottiglie, una zona lounge, un’area bar, una cucina professionale e gli uffici al primo piano. Il giardino, punto di collegamento tra i due volumi, è anche lo spazio in cui un ulivo e una vite simboleggiano la valorizzazione di vini e oli nazionali.

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-interni-spazio-eventi"

Il secondo edificio è un contenitore progettato per ospitare eventi di diversa natura culturale. L’originario carattere industriale di questo spazio resta visibile; il progetto infatti conserva lo scheletro  dell’architettura, con le travi in cemento armato e il lucernario “a nastro”. La sostenibilità ha guidato la scelta di materiali naturali, materiali derivati da scarti di produzione o colorati con sostanze organiche, pannelli solari in copertura, pompe di calore, rubinetti elettronici che riducono lo spreco dell’acqua e sorgenti luminose a Led.

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-interni-bottigliera-cantina-vini-ufficio"

Per finiture, arredi fissi e arredi mobili sono state selezionate soprattutto aziende che promuovono etica del lavoro, preservazione e valorizzazione del saper fare e del made in Italy, buon design che mette in relazione creatività, artigianalità e industria. Sono stati scelti materiali che traducono la volontà di esprimere un effetto materico, caldo e vivo, in cui sentirsi accolti, a proprio agio, in un comfort che rispecchia e traduce quello di una casa. Pannelli in fibre di legno, cemento a vista, ferro, rendono concreta l’intenzione di dare ad alcuni materiali, semplici e grezzi, una nuova identità estetica, soprattutto messi a confronto con materiali più nobili.

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-interni-meeting-room-Molteni-Gio-Ponti"

Tra i marmi e le pietre sono stati scelti materiali legati alla storia del territorio italiano; la Pietra Serena, il Ceppo di Gré, la Pietra Piasentina e il Fior di Bosco. Con Listone Giordano è stato identificato, tra le varie possibilità, un parquet in rovere della Borgogna, legno tipicamente utilizzato nella realizzazione delle botti per il vino. Gli arredi sono in parte disegnati su misura e in parte selezionati nel catalogo di alcune delle aziende più rappresentative del buon design italiano. Sono stati scelti diversi prodotti di Molteni e Moroso che si contraddistinguono per due linguaggi estetici diversi, ma rappresentano  entrambe il saper fare che coniuga capacità imprenditoriale, tecnica artigianale e innovazione.

alt: "materialiedesign-AIS-Associazione-Italiana-Sommelier-Sede-Nazionale-Milano-BerteroProjects-interni-bagni-coworking-Simas-Tubes-Fantini-Moroso-wall&decò-Artemide"

Per l’arredo dei bagni sono state selezionate Fantini, Tubes e Simas che valorizzano il saper fare anche come lavoro di squadra relazionando designer e artigiani e coinvolgendo la creatività nel processo industriale. Per l’illuminazione Artemide è non solo sinonimo di design, competenza e innovazione ma anche espressione di ricerca   e grande qualità del manufacturing. Le postazioni di lavoro e le grandi pareti in vetro sono state realizzate con IOC concretizzando l’idea di uno spazio che racconti “trasparenza, leggerezza e condivisione” mentre la parte decorativa del progetto è espressa attraverso l’uso di carte da parati per interni e per  esterni di Wall&decò con segni grafici che rimandano alla presenza della natura, tra sagome di alberi e foglie, proiezioni ed ombre di folte chiome.

Photo credits: Omar Sartor

Post a Comment